Gli spaghetti non sono tutti tagliatelle, ma un tipo di pasta italiana rigorosamente definito con una sezione rotonda, di circa 2 mm di diametro e, di regola, più di 13 cm di lunghezza Gli spaghetti più sottili sono chiamati "spaghettini", spaghetti più spessi – " spaghettini"...

Fatti interessanti sugli spaghetti

Di ritornoground foto creata da valeria_aksakova – www.freepik.com

Gli spaghetti non sono solo tagliatelle lunghe: sono un tipo specifico di pasta (pasta) a sezione rotonda, di circa 2 mm di diametro e, di regola, lunga più di 13 cm Gli spaghetti più sottili sono chiamati "spaghettini", spaghetti più spessi – "spaghettoni".

Gli spaghetti sono originari dell'Italia ed è ampiamente utilizzato nella cucina italiana, spesso serviti con salsa di pomodoro. Gli spaghetti sono alla base di numerosi piatti italiani, ad esempio: Spaghetti Napoli (spaghetti napoletani) – al pomodoro, Spaghetti all'aglio ed olio (spaghetti aglio e burro) – con olio d'oliva caldo e aglio leggermente fritto.

In italiano, la pasta e alcuni altri prodotti a base di farina sono chiamati pasta (pasta italiana, che deriva dal tardo latino pasta – "pasta").

Fatti interessanti sugli spaghetti

Di ritornoground foto creata da valeria_aksakova – www.freepik.com

Fatti interessanti sugli spaghetti

foto di cibo creata da freepik – www.freepik.com

 

Storia degli spaghetti

Gli spaghetti sono nati nella città italiana di Napoli e devono il loro nome ad Antonio Viviani, che li soprannominò così nel 1842 per la loro somiglianza con pezzi di spago (italiano: spago). Nella città di Pontedassio (Italia) è stato aperto il Museo degli Spaghetti, che contiene centinaia di ricette per condimenti e salse. Esiste anche un atto notarile (dall'archivio di Genova) datato 4 febbraio 1279, che conferma l'esistenza di un prodotto di pasticceria culinaria chiamato "maccheroni".

Il centro tradizionale della "vacanza della pasta" è il comune di Gragnano in Italia (non lontano da Napoli). Il motivo, forse, è che i documenti ivi rinvenuti, datati 1502, descrivono il processo di preparazione dei "maccaroni", divenuti in seguito uno dei piatti più diffusi al mondo e un simbolo dell'Italia.

Oggi, fino a un decimo di tutti i pastifici italiani sono concentrati nel territorio di Gragnano, che fornisce tre milioni di tonnellate di pasta ai mercati di Europa, Asia, America e Australia.

Fatti interessanti sugli spaghetti

Foto del cibo creata da Racool_studio – Www.freepik.com

 

Curiosità sui tipi di spaghetti

Il Museo degli Spaghetti espone 176 tipi di pasta. La parola italiana "spaghetti" non è tutti i noodles, ma un tipo di pasta italiana rigorosamente definito. Inizialmente, la lunghezza degli spaghetti era di 50 cm, ma nel tempo, per motivi di risparmio di spazio per la conservazione, sono stati ridotti alla lunghezza attuale – 25 cm Anche se ora si possono trovare in vendita spaghetti della lunghezza originale, che i produttori appassionati classificano come formati speciali.

Gli spaghetti vengono solitamente serviti con una sorta di salsa, di cui esistono oltre 10mila varietà. Quasi tutto ciò che è commestibile può essere usato come "condimento" sugli spaghetti. Fare i condimenti per la pasta è una delle "scienze" più venerate in Italia. Nella società, i maestri che sanno molto sui condimenti sono molto apprezzati.

Fatti interessanti sugli spaghetti

Foto di cibo creata da valeria_aksakova – www.freepik.com

Fatti interessanti sugli spaghetti

foto di cibo creata da mrblmoreno – www.freepik.com

Fatti interessanti sugli spaghetti

Foto di cibo creata da jcomp – www.freepik.com

Fatti interessanti sugli spaghetti

Foto di cibo realizzata da timolina – www.freepik.com

Ognuna delle 20 regioni del paese offre le proprie miscele. Poiché quasi tutte le zone d'Italia si affacciano sul mare, il pesce viene offerto quasi ovunque con la pasta.

  • Nelle zone "di terra" – Valle d'Aosta, Trentino-Alto Adige, così come nella Toscana orientale, la base delle spezie sono i doni del bosco e delle fattorie. Quindi, nella città di Siena (Toscana), il biglietto da visita culinario sono gli spaghetti con una quantità abbastanza grande di carne macinata. È stato così fin dal Medioevo, quando gli abitanti della città fortificata respinsero gli attacchi dei nemici e i combattenti avevano bisogno di cibo senza pretese, ma allo stesso tempo appagante.
  • Nelle isole della Sicilia e della Sardegna gli spaghetti si accompagnano ai frutti di mare: pesce, seppie, calamari, crostacei, granchi, aragoste.
  • Nel quartiere storico di Roma – Trastevere, vi verranno offerti gli spaghetti alla puttanesca – un sugo a base di olive, capperi, acciughe e pomodori.
  • Nella città di Genova viene offerto il famoso condimento verde locale – il "pesto alla genovese", che consiste in foglie di basilico, aglio, pinoli mediterranei e formaggio di pecora. Oggi il "pesto genovese" è una delle delizie della cucina italiana.
  • Nel Lazio e, naturalmente, a Roma, la carbonara (Spaghetti alla carbonara) – una salsa a base di uova, pezzi di guanciale fritto (guanciale di maiale crudo), pepe macinato e pecorino (formaggio italiano di latte di pecora).
Valuta l'articolo e condividilo sui social network
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione: 4.83 (Numero di valutazioni: 3)
 
FactUm-Info Curiosità

Iscriviti al nostro Telegram-canale

1.

Apri il sito FactUm-Info nel browser Google Chrome

2.

Fare clic menù del browser

3.

Selezionare "Installa l'applicazione"

1.

Apri il sito FactUm-Info nel browser Safari

2.

Fare clic sull'icona "Invia"

3.

Selezionare "Per visualizzare la schermata iniziale"