Scegliere con competenza cosmetici e profumi | Possibili ingredienti nocivi

shutterstock.com

Ogni donna ha le sue preferenze in termini di prodotti che aiutano ad avere un bell'aspetto, sentirsi giovani e spettacolari. Anche il processo stesso di scelta di un profumo, uno shampoo o un cosmetico decorativo è già edificante e funge da antistress. E può essere molto deludente quando i prodotti di profumeria e cosmetici acquistati non solo non sono all'altezza delle aspettative, ma diventano anche causa di problemi di salute. Considereremo le fonti di problemi di questo tipo e i modi per evitarli oggi.

 

Sostanze nocive contenute nei "prodotti di bellezza"

Ogni profumo e prodotto cosmetico ha un insieme specifico di qualità del consumatore. Ad esempio, lo shampoo dovrebbe schiumare bene e detergere efficacemente i capelli, il rossetto dovrebbe avere un bel colore e una consistenza che gli permetta di rimanere a lungo sulla superficie delle labbra, il profumo dovrebbe avere un aroma forte e duraturo. È impossibile ottenere tali proprietà senza l'aggiunta di vari prodotti chimici di sintesi. Molti degli ingredienti dei "prodotti di bellezza" di oggi non sono affatto sicuri. L'elenco dei più dannosi include:

  • imidazolidinil urea. Un conservante molto comune. Incluso in ombretti, cipria, shampoo (compresi quelli per bambini), colonie e lozioni. Provoca dermatiti. Conservando i prodotti in calore, si decompone liberando formaldeide;
  • alchilfenolo etossilato. Un ingrediente nella maggior parte degli shampoo. Ha proprietà mutagene e cancerogene. Inibisce il processo di produzione di sperma negli uomini;
  • albume. Incluso nelle creme antietà come sostanza che aiuta a ridurre le rughe. Crea infatti un film denso che limita l'accesso dell'ossigeno, che interferisce con il normale corso dei processi metabolici della pelle;
  • alfa idrossiacidi. Ingredienti nella maggior parte degli scrub viso e corpo. Aiutano a esfoliare le cellule morte, ma rendono la pelle indifesa contro i fattori ambientali aggressivi;
  • acetammide. Crema idratante per fard e rossetto. Mutageno, cancerogeno;
  • benzene. Incluso in molti prodotti cosmetici. Estremamente tossico;
  • butilidrossianisolo. Un conservante utilizzato per aumentare la durata di conservazione dei prodotti (creme, spray, ecc). Ha proprietà cancerogene, viene rapidamente assorbito attraverso la pelle e si accumula nel corpo;
  • gamma esaclorano. Componente di molti shampoo, creme, lozioni. Ha un effetto tossico sul sistema nervoso. Può provocare lo sviluppo del cancro della pelle;
  • diossano. Incluso in saponi, shampoo, lozioni, creme, balsami per capelli. È un forte cancerogeno. Effetto distruttivo sulle cellule del fegato;
  • isopropanolo. Componente di collutori e altri prodotti. Può causare un grave avvelenamento, accompagnato da vertigini, mal di testa e epistassi. Con l'uso prolungato provoca lo sviluppo di neoplasie maligne della gola e del cavo orale;
  • catrame di carbone (catrame). Uno degli ingredienti principali degli shampoo antiforfora. Può causare attacchi di asma e altre reazioni allergiche. L'uso prolungato porta a una diminuzione dell'attenzione e della memoria, affaticamento cronico, mal di testa, nausea;
  • carbomer. Stabilizzante e addensante in mascara, creme, prodotti per il bagno. Provoca lo sviluppo di processi infiammatori negli occhi e reazioni allergiche cutanee;
  • quaternio-15. Agente antimicrobico e conservante. Trascorso il periodo di conservazione, si decompone con rilascio di formaldeide;
  • cocamide DEA (DEA) (ammide dell'olio di cocco). Un ingrediente popolare negli shampoo. Una sostanza complessa che può decomporsi per formare nitrosammine altamente cancerogene;
  • sodio laureth solfato (SLES). Incluso nella stragrande maggioranza degli shampoo. Come detergente non è molto efficace, ma costa poco e fa una buona schiuma, creando l'illusione di un prodotto di alta qualità. Estremamente dannoso. Asciuga i capelli e il cuoio capelluto, inibisce la crescita dei capelli, distrugge i follicoli piliferi. Scarsamente espulso dal corpo, si accumula nel fegato, nel cervello, nei tessuti oculari. Influisce negativamente sulla vista. Non meno pericolose sono le sostanze con proprietà simili: ammonium laureth sulfate (ALS) e sodium lauryl sulfate (SLS), ampiamente utilizzate anche nella produzione di shampoo e bagnoschiuma;
  • lorammide (DEA). Un altro agente schiumogeno nella composizione di saponi e shampoo. Entra facilmente in reazioni chimiche che accompagnano il rilascio di nitrosammine;
  • metilcloroisotiazolinone. Conservante con proprietà cancerogene e mutagene;
  • acido para-aminobenzoico (vitamina B10). Un ingrediente comune nelle creme solari. Fototossico. Può causare eczema e dermatite da contatto;
  • parabeni. Il nome di un gruppo di conservanti comunemente usati. Allergeni forti. Causa cancro al seno
  • para-fenilendiammine. Sostanze che colorano i capelli di nero o castano. Provocano la comparsa di varie neoplasie maligne (linfomi, mielomi, ecc.);
  • polisorbati. Emulsionanti. Tossico. L'uso è irto di dermatiti;
  • glicole propilenico. Un prodotto economico della distillazione dell'olio. Incluso in molti shampoo e prodotti per la cura della pelle come ingrediente idratante. Infatti secca e irrita molto la pelle e si accumula nell'organismo, influendo negativamente sul funzionamento dei reni e del fegato;
  • triclosan. Un popolare ingrediente antibatterico nei detersivi. Cancerogeno e tossico. Ha un effetto negativo sullo stato del cervello, dei polmoni, del fegato e dei reni, riduce la potenza;
  • FDS (FDC-n o FD&C). Un gruppo di sostanze usate come coloranti. La maggior parte di essi irrita la pelle e alcuni sono cancerogeni. Sicuro in piccole quantità, ma le concentrazioni ammissibili per ciascun gruppo di colore non sono chiaramente definite e il rischio di sovradosaggio è molto alto;
  • ftalati (sali dell'acido ftalico). Componenti di molti prodotti di profumeria e cosmetici. Altamente tossico. Distruggi le cellule del fegato e dei reni. Se ingeriti da una donna incinta, possono causare malformazioni fetali;
  • fluorocarburi. Incluso negli spray per capelli. Sotto forma di aerosol, sono pericolosi per le vie respiratorie;
  • formaldeide. Conservante, componente di sapone, shampoo, cosmetici decorativi. Provoca irritazione della pelle e delle mucose. Cancerogeno;
  • etanolammine. Un ampio gruppo di sostanze che vengono aggiunte a saponi, shampoo, schiume da bagno come agenti schiumogeni ed emulsionanti. Può avere effetti tossici sulla pelle, sulle ossa e sul midollo spinale, sul fegato e sui reni.

Scegliere con competenza cosmetici e profumi | Possibili ingredienti nocivi

shutterstock.com

Separatamente, vale la pena soffermarsi sulle sostanze che i produttori di cosmetici pubblicizzano come prodotti che possono migliorare le condizioni della pelle e persino ringiovanirla. Questi sono elastina e collagene, che sono prodotti dai tessuti di bovini o pollame. Sfortunatamente, come ingredienti nei cosmetici, sono più dannosi che utili.

Il fatto è che l'elastina e il collagene, che conferiscono elasticità alla pelle umana, sono molto diversi dalle loro controparti animali. Le molecole di quest'ultimo sono troppo grandi per essere compatibili con la pelle umana. I prodotti che li contengono creano semplicemente un film superficiale che impedisce alla pelle di respirare, ma non ha alcun effetto cosmetico.

Anche la lanolina (cera animale), ampiamente pubblicizzata, non penetra nella pelle. Ma ostruisce i pori e può causare reazioni allergiche.

 

Scegliamo con saggezza cosmetici e profumeria

Il rischio connesso all'uso di profumi e cosmetici non si limita alla possibile ingestione di sostanze tossiche. Sulla confezione di merci prodotte da aziende note ci sono informazioni affidabili sulla composizione e la data di scadenza. Tuttavia, oggi nel nostro paese vengono venduti molti prodotti "contraffatti" (che imitano i prodotti di marchi noti), nonché fondi di marchi completamente sconosciuti. Quando si acquistano tali prodotti, il rischio di ottenere almeno una reazione allergica aumenta notevolmente. Pertanto, quando si scelgono profumi e cosmetici, è necessario tenere presente quanto segue:

  • non puoi comprare "prodotti di bellezza" da nessuna parte. È chiaro che quando facciamo acquisti di questo tipo in negozi e saloni famosi, accettiamo in anticipo qualche pagamento in eccesso. Ma la salute vale la pena. Questo è l'unico modo per ridurre al minimo il rischio di acquisire un prodotto pericoloso;
  • È necessario leggere attentamente tutto ciò che è scritto sulla confezione del prodotto. È particolarmente importante prestare attenzione alla data di scadenza e alla composizione. Molti ingredienti pericolosi hanno più nomi e i produttori spesso mettono i più oscuri sulla confezione. Pertanto, è una buona idea avere con sé un elenco di componenti indesiderati con tutte le variazioni dei loro nomi;
  • Non acquistare profumi e cosmetici costosi in fretta. Richiedono un approccio ponderato e un attento studio dei campioni. Anche un negozio aziendale può vendere profumi (a proposito, sono spesso falsi) o cosmetici decorativi, che sono molto simili ai prodotti di aziende famose, ma sono ancora "contraffatti". Ha senso conoscere in anticipo tutte le caratteristiche della confezione di questi prodotti e avere con sé la loro esatta descrizione;
  • è pericoloso cambiare frequentemente le proprie preferenze per i "prodotti di bellezza". È meglio scegliere i prodotti di una o due aziende rispettabili e acquistarli in negozi affidabili.

Scegliere con competenza cosmetici e profumi | Possibili ingredienti nocivi

shutterstock.com

È molto importante seguire le regole e i termini di conservazione dei prodotti di profumeria e cosmetici. Molti di essi diventano pericolosi a causa del fatto che i componenti del calore si decompongono per formare sostanze tossiche. In alcuni, durante la conservazione a lungo termine, viene creato un ambiente favorevole alla riproduzione dei patogeni. Sulle confezioni di noti marchi di solito ci sono informazioni su quanto tempo sarà sicuro utilizzare il prodotto dopo aver aperto il barattolo o il tubo. Tali dati non devono essere trascurati.

Di recente, le donne preferiscono spesso i "prodotti di bellezza" realizzati da soli o acquistati da maestri fatti a mano. Qui, l'assenza (o la presenza) di allergie gioca un ruolo significativo (la maggior parte di questi prodotti è costituita da ingredienti naturali) e il grado di fiducia nel produttore. Tuttavia, l'uso di merce in pezzi fornisce comunque un approccio individuale alla scelta dei componenti e alla minimizzazione dei rischi associati all'inclusione di sostanze potenzialmente pericolose nei cosmetici e nella profumeria.

Fonte: neboleem.net

Nel video player, puoi attivare i sottotitoli e selezionarne la traduzione in qualsiasi lingua nelle impostazioni