Gli effetti benefici del tè sul corpo umano

Foto di sfondo creata da freepik – www.freepik.com

Il tè è una complessa combinazione di sostanze che ha un effetto sfaccettato e generalmente benefico sul corpo umano. Il numero totale di composti chimici che compongono la sua composizione, isolati alla fine del 300° secolo, è di circa XNUMX, alcuni di essi non sono stati ancora identificati, e il ruolo biochimico di alcuni di quelli conosciuti è stato definito solo in generale termini.

Nel tè sono presenti i seguenti gruppi caratteristici di sostanze:

  • i tannini, in particolare il tannino, responsabili del caratteristico sapore aspro del tè;
  • oli essenziali che conferiscono al tè l'aroma e ne alterano il gusto;
  • alcaloidi, principalmente teina (tè caffeina), per cui il tè agisce sul sistema nervoso;
  • proteine ​​e aminoacidi che influiscono sul metabolismo;
  • pigmenti biologici responsabili della colorazione del tè (tearubigeni, teaflavine, carotene, clorofilla, xantofilla);
  • vitamine.

Inoltre, il tè contiene acidi organici, minerali, di cui si possono notare separatamente composti di fosforo, fluoro e potassio, carboidrati, pectine. Il rapporto tra la quantità di determinate sostanze è in gran parte determinato da tipo e tipo di tè, e la loro presenza nella bevanda finita – mediante una corretta preparazione.

Gli effetti benefici del tè sul corpo umano

Foto verde creata da freepik – www.freepik.com

 

L'effetto del tè su vari sistemi corporei

Secondo il più grande intenditore di cucina russa, William Pokhlebkin, il consumo moderato di tè ha un effetto benefico su un'ampia varietà di sistemi di organi umani, il che ci consente di parlarne non solo come bevanda quotidiana, ma anche come profilattico e talvolta anche un rimedio medico.

 

Tratto gastrointestinale

Il tè forte normalizza la digestione, anche con gravi disturbi gastrointestinali. La teotanina ha un forte effetto battericida. Gli studi condotti nel 1955 ne hanno confermato l'efficacia tè verde nel trattamento anche di malattie come la dissenteria e la febbre tifoide. La teotanina ha un effetto benefico sul tono del tratto gastrointestinale.

Il tè, oltre all'azione diretta dei principi attivi, favorisce l'assorbimento e la successiva eliminazione delle sostanze nocive. Bere il tè dopo i pasti facilita la digestione degli alimenti, anche "pesanti" (grassi, carne).

 

Sistema cardiovascolare

L'azione combinata di tannino e caffeina porta alla normalizzazione del cuore, alla vasodilatazione, all'eliminazione degli spasmi e alla normalizzazione della pressione sanguigna. L'effetto a lungo termine del tè sul sistema vascolare si basa principalmente sugli effetti della vitamina P, che rafforza le pareti dei vasi sanguigni e ne aumenta l'elasticità, rafforza il fegato, contribuendo così al miglioramento della qualità del sangue e alla sua saturazione di vitamine.

Attualmente, le preparazioni di catechine concentrate isolate dal tè vengono utilizzate per il trattamento di gravi emorragie interne e lesioni capillari. I sali di ferro contenuti nel tè aumentano la circolazione sanguigna. Studi cinesi negli anni '1980 hanno confermato che le infusioni di oolong aiutano a eliminare i coaguli di sangue, migliorare le condizioni dei vasi sanguigni e abbassare notevolmente i livelli di colesterolo nel sangue.

 

Sistema respiratorio

Mentre si beve il tè, il volume dell'aria inalata ed espirata aumenta rispetto sia allo stato di riposo che al consumo di altre bevande, in particolare il caffè. In caso di malattie catarrali degli organi respiratori, il tè è utile non solo come diaforetico e tonico, ma anche come stimolante dell'attività respiratoria.

 

Sistema urinario e altri organi interni

La teobromina e la caffeina stimolano i reni, poiché hanno un lieve effetto diuretico. Si noti che in Cina, dove si consumano grandi quantità di tè verdi e tè oolong di alta qualità, le malattie associate alla formazione di calcoli nei reni, nella vescica e nel fegato sono relativamente rare. Grazie alle proprietà assorbenti del tè, agisce come mezzo per purificare i reni e il fegato dalle sostanze nocive che vi si accumulano.

 

Rimozione di sostanze radioattive

Gli esperimenti sugli animali mostrano che il tannino è in grado di assorbire lo stronzio e il tè verde può essere utilizzato per accelerare l'eliminazione dell'isotopo di stronzio-90 dal corpo.

 

metabolismo

L'effetto stimolante esercitato dal tè sui singoli apparati, così come l'alto contenuto di vitamine in esso contenuto, dovrebbe teoricamente portare ad un miglioramento generale del metabolismo e, di conseguenza, dello stato del corpo. In combinazione, queste proprietà del tè non sono state studiate dai moderni metodi scientifici, anche se fin dall'antichità il tè è stato raccomandato come rimedio in grado di migliorare le condizioni generali di una persona e curare malattie che ora sono definite disordini metabolici: obesità, gotta, scrofola, deposizione di sale.

 

Brucia il trattamento

L'uso del tè per il trattamento delle ustioni, comprese le ustioni chimiche e da radiazioni, si basa sull'azione della vitamina P. Da molto tempo esistono ricette che raccomandano foglie di tè tritate, infuso di tè o tè secco in polvere per il trattamento di lesioni cutanee, ustioni della pelle e delle mucose.

Gli effetti benefici del tè sul corpo umano

Foto di sfondo creata da freepik – www.freepik.com

L'effetto del tè sullo stato mentale e sulla capacità lavorativa di una persona è ben noto. Il tè agisce come un rimedio che allo stesso tempo calma, allevia la sonnolenza, aumenta le prestazioni complessive, allevia il mal di testa e l'affaticamento, promuove il pensiero creativo. A differenza di una serie di altri tonici, tra cui caffè, cacao o caffeina pura, il tè è di lunga durata, delicato e non provoca effetti cardiovascolari avversi a dosi normali.

Il tè agisce sul sistema nervoso, per lo più indirettamente. Direttamente sulla corteccia cerebrale colpisce solo un gruppo di sostanze: le xantine, che facilitano il processo di pensiero. Gli alcaloidi – caffeina in combinazione con tannino, teobromina, teofillina e alcuni altri – in una dose normale hanno un effetto calmante, non aumentando, ma, al contrario, rimuovendo l'eccitazione del sistema nervoso centrale.

Anche altre sostanze contenute nel tè agiscono indirettamente, attraverso il sistema cardiovascolare e muscolare. L'effetto dell'aumento della capacità lavorativa e dell'efficienza del pensiero si verifica principalmente a causa di un miglioramento dell'apporto di ossigeno al cervello, che si verifica a causa dell'effetto delle sostanze del tè sui vasi sanguigni, sul cuore e sui polmoni. La rimozione degli spasmi dei vasi sanguigni e un miglioramento generale dell'afflusso di sangue al cervello alleviano rapidamente l'affaticamento delle cellule nervose e poiché di solito è responsabile della sensazione generale di affaticamento (le persone moderne raramente si stancano davvero fisicamente), la persona si sente riposato. Ciò è anche in parte dovuto all'effetto del tè sullo stato mentale in generale: una persona, sentendosi meglio, diventa naturalmente più calma e compiacente.

 

Saggezza cinese

Secondo le leggende cinesi, tramandate di generazione in generazione, il tè ha 10 proprietà curative:

  • allevia il mal di testa e l'affaticamento;
  • che fa riflettere e aiuta a sbarazzarsi della dipendenza da alcol;
  • è un prodotto nutriente e soddisfa la fame (soprattutto con vari additivi aromatici e medicinali);
  • facilita il benessere durante il caldo;
  • rinfresca e rinvigorisce;
  • lenisce, allevia lo stress, scaccia l'ansia, priva il nervosismo e una maggiore eccitabilità;
  • favorisce la digestione dei cibi grassi;
  • rimuove il veleno, le tossine e le tossine dal corpo;
  • prolunga la vita;
  • accresce l'intelligenza e forma la consapevolezza di sé.

La tradizione cinese prevede alcune restrizioni sull'uso del tè per evitarne le qualità nocive:

  • non bere il tè a stomaco vuoto;
  • non bere il tè molto caldo, bruciante;
  • non bere tè freddo;
  • non preparare il tè troppo forte;
  • non preparare il tè per troppo tempo;
  • non bere il tè immediatamente prima dei pasti;
  • non bere il tè subito dopo aver mangiato – solo dopo una breve pausa;
  • non bere medicine con il tè;
  • non bere il tè di ieri.

Gli effetti benefici del tè sul corpo umano

Foto invernale creata da freepik – www.freepik.com

 

Fatti interessanti sul tè

  • Il tè delle cinque (il tè delle cinque) è una delle tradizioni più importanti degli inglesi, la cui essenza è organizzare uno spuntino pomeridiano con tè e snack leggeri alle 17:00. Questa tradizione inglese è famosa in tutto il mondo, ma poco noto è il fatto che gli inglesi consumano principalmente tè di bassa qualità, principalmente kenioti, mentre fino al 90% del tè consumato in Inghilterra ora è insaccato.
  • Il tè più costoso del mondo è il tè cinese oolong, Da Hong Pao (Big Red Robe), che viene raccolto da quattro antichi cespugli nelle montagne Wuyishan nella provincia nord-occidentale del Fujian. Il suo costo alle aste raggiunge decine di migliaia di dollari per diverse decine di grammi.
  • L'area del tè più settentrionale del mondo si trova in Ucraina, in Transcarpazia. Il tè è stato coltivato sperimentalmente in Transcarpazia nel 1949. È stata posta una piantagione di 2,5 ettari, che ha dato un buon raccolto. Soprattutto, le varietà di tè Krasnodar e georgiane si sono acclimatate qui. Tuttavia, la coltivazione industriale del tè in Transcarpazia non è stata organizzata. Le piantagioni di tè commerciali più settentrionali si trovano in Russia, nel territorio di Krasnodar.
  • C'è una previsione su una foglia di tè: la tasseografia (la predizione del futuro con l'aiuto del sedimento formato sul fondo di una tazza).