Incontra la parte finale del nostro viaggio attraverso le spiagge più insolite del mondo. Vi auguriamo una buona visione!

 

1. Kangaroo Beach, Australia

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | shutterstock.com

Questa è una delle migliori spiagge dell'Australia, si trova a Lucky Bay, sulla costa meridionale dell'Australia occidentale, nel Parco Nazionale di Cape Le Grand. Questa baia è una popolare località turistica, nota per la sua sabbia bianca e brillante, le limpide acque turchesi e... i canguri. Qui vive un gran numero di canguri grigi, che camminano con piacere proprio sulla spiaggia sabbiosa, con il tempo soleggiato si sistemano immediatamente e si crogiolano al sole, intrattenendo così i vacanzieri.

Nel 2006, questa spiaggia di Lucky Bay è stata riconosciuta come la migliore spiaggia d'Australia, superando nella categoria "Australia's Whitest Beach" pesi massimi come Hyams Beach e Whitehaven Beach.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | shutterstock.com

Nel 2006, questa spiaggia di Lucky Bay è stata riconosciuta come la migliore spiaggia d'Australia, superando nella categoria "Australia's Whitest Beach" pesi massimi come Hyams Beach e Whitehaven Beach.

La spiaggia con i canguri è piccola, la sua lunghezza è di soli 5 km. Va a semicerchio, formando una piccola baia. La sabbia della spiaggia è davvero bianca come la neve, molto fine e scricchiola come la neve sotto i piedi. Nel 2017 qui è stato condotto un test scientifico sull'argomento che questa spiaggia ha la sabbia più bianca dell'Australia e forse del mondo. Lo studio ha mostrato che la sabbia di Lucky Bay (così come della famosa Siesta Beach) è costituita da piccoli granelli di quarzo lattiginoso o satinato e quasi senza impurità.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | wikimedia.org

La spiaggia con i canguri è piccola, la sua lunghezza è di soli 5 km. Va a semicerchio, formando una piccola baia. La sabbia della spiaggia è davvero bianchissima, finissima e scricchiola come neve sotto i piedi. Nel 2017 è stato effettuato qui un test scientifico per scoprire che questa spiaggia ha la sabbia più bianca dell'Australia, e forse del mondo. Dallo studio è emerso che la sabbia di Lucky Bay Beach è la stessa della famosa Siesta Beach (vedere ☞), è costituito da piccoli granelli di quarzo lattiginoso o opaco ed è praticamente privo di impurità.

C'è un parcheggio all'ingresso a solo un paio di metri da Lucky Bay, a proposito, le auto sono ammesse sulla spiaggia qui. Vicino alla spiaggia c'è un campeggio, nascosto nella boscaglia (cespuglio) ed è quasi invisibile dalla riva. L'acqua sullo sfondo di sabbia bianca è follemente azzurra, trasformandosi gradualmente in una tonalità blu scuro lontano dalla costa.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | shutterstock.com

C'è un parcheggio all'ingresso a solo un paio di metri da Lucky Bay, a proposito, le auto sono ammesse sulla spiaggia qui. Vicino alla spiaggia c'è un campeggio, nascosto nella boscaglia (cespuglio) ed è quasi invisibile dalla riva. L'acqua sullo sfondo di sabbia bianca è follemente azzurra, trasformandosi gradualmente in una tonalità blu scuro lontano dalla costa.

Lucky Bay Beach è l'ideale per il nuoto, lo snorkeling, la pesca, il surf, il varo di piccole imbarcazioni, nonché il campeggio e l'osservazione delle balene. Nelle vicinanze sono presenti docce con pannelli solari e servizi igienici pubblici. E, come già accennato, sulla spiaggia sono spesso presenti i canguri, con i quali puoi scattare foto fantastiche.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | shutterstock.com

Lucky Bay Beach è l'ideale per il nuoto, lo snorkeling, la pesca, il surf, il varo di piccole imbarcazioni, nonché il campeggio e l'osservazione delle balene. Nelle vicinanze sono presenti docce con pannelli solari e servizi igienici pubblici. E, come già accennato, sulla spiaggia sono spesso presenti i canguri, con i quali puoi scattare foto fantastiche.

 

2. Spiaggia con i pinguini, Sud Africa

Boulders Beach è una spiaggia protetta costituita da baie tra massi di granito, da cui deriva il nome della spiaggia ("boulders" – massi). Si trova sulla penisola del Capo nella Repubblica del Sud Africa, vicino a Città del Capo. È una popolare destinazione turistica per via di una colonia di pinguini africani che vi si stabilì nel 1982.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | shutterstock.com

Boulders Beach è una spiaggia protetta costituita da baie tra massi di granito, da cui deriva il nome della spiaggia ("boulders" – massi). Si trova sulla penisola del Capo nella Repubblica del Sud Africa, vicino a Città del Capo. È una popolare destinazione turistica per via di una colonia di pinguini africani che vi si stabilì nel 1982.

Questi pinguini africani vivono solo sulla costa dell'Africa meridionale (Sud Africa e Namibia). Questi pinguini sono attualmente sull'orlo dell'estinzione, quindi sono protetti dalla Cape Nature Conservation.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | flickr.com

Questi pinguini africani vivono solo sulla costa dell'Africa meridionale (Sud Africa e Namibia). Questi pinguini sono attualmente sull'orlo dell'estinzione, quindi sono protetti dalla Cape Nature Conservation.

Sebbene la spiaggia si trovi al centro di una zona residenziale, è uno dei pochi luoghi in cui è possibile osservare da vicino questo uccello vulnerabile (Spheniscus demersus), che vaga liberamente in un ambiente naturale protetto. Da sole due coppie riproduttive nel 1982, la colonia di pinguini è cresciuta fino a 3000 uccelli.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | pexels.com

Sebbene la spiaggia si trovi al centro di una zona residenziale, è uno dei pochi luoghi in cui è possibile osservare da vicino questo uccello vulnerabile (Spheniscus demersus), che vaga liberamente in un ambiente naturale protetto. Da sole due coppie riproduttive nel 1982, la colonia di pinguini è cresciuta fino a 3000 uccelli.

Penguin Beach (comunemente conosciuta anche come Boulders Bay), delimitata da un lato da arbusti locali e dall'altro dalle limpide acque della vasta False Bay, è costituita da diverse piccole baie riparate parzialmente circondate da massi di granito di 540 milioni di anni fa.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | shutterstock.com

Penguin Beach (comunemente conosciuta anche come Boulders Bay), delimitata da un lato da arbusti locali e dall'altro dalle limpide acque della vasta False Bay, è costituita da diverse piccole baie riparate parzialmente circondate da massi di granito di 540 milioni di anni fa.

La sabbiosa Boulders Bay è una popolare destinazione turistica, ma il posto migliore per vedere i pinguini è da Foxy Beach, che fa parte della baia. Qui sono state recentemente costruite passerelle, che consentono ai bagnanti di vedere i pinguini da pochi metri.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | shutterstock.com

La sabbiosa Boulders Bay è una popolare destinazione turistica, ma il posto migliore per vedere i pinguini è da Foxy Beach, che fa parte della baia. Qui sono state recentemente costruite passerelle, che consentono ai bagnanti di vedere i pinguini da pochi metri.

 

3. Pillar Beach, Irlanda del Nord

Questa insolita spiaggia di circa 40.000 colonne di basalto interconnesse, formata a seguito di un'antica eruzione vulcanica, è chiamata Giant's Causeway o Giant's Causeway. Questo monumento naturale si trova nel nord-est dell'Irlanda del Nord ed è la sua attrazione più popolare.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | flickr.com

Questa insolita spiaggia di circa 40.000 colonne di basalto interconnesse, formata a seguito di un'antica eruzione vulcanica, è chiamata Giant's Causeway o Giant's Causeway. Questo monumento naturale si trova nel nord-est dell'Irlanda del Nord ed è la sua attrazione più popolare.

La Giant's Road, e la Causeway Coast su cui si trova, sono state dichiarate Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 1986 e National Wildlife Refuge dal Dipartimento dell'Ambiente dell'Irlanda del Nord nel 1987.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | wikimedia.org

La Giant's Road, e la Causeway Coast su cui si trova, sono state dichiarate Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 1986 e National Wildlife Refuge dal Dipartimento dell'Ambiente dell'Irlanda del Nord nel 1987.

Le sommità delle colonne formano una sorta di trampolino di lancio, che parte ai piedi della scogliera e scompare sotto la superficie del mare. La maggior parte delle colonne sono esagonali, anche se alcune hanno quattro, cinque, sette o otto angoli. I più alti hanno un'altezza di circa 12 metri e lo spessore della lava solidificata nelle rocce in alcuni punti raggiunge i 28 metri.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | flickr.com

Le sommità delle colonne formano una sorta di trampolino di lancio, che parte ai piedi della scogliera e scompare sotto la superficie del mare. La maggior parte delle colonne sono esagonali, anche se alcune hanno quattro, cinque, sette o otto angoli. I più alti hanno un'altezza di circa 12 metri e lo spessore della lava solidificata nelle rocce in alcuni punti raggiunge i 28 metri.

Come si sono formate queste bizzarre colonne? Secondo una versione, circa 50-60 milioni di anni fa, durante il Paleogene, il sito di Antrim era soggetto a un'intensa attività vulcanica, quando il basalto fuso penetrò attraverso i sedimenti, formando estesi altipiani lavici. Con un rapido raffreddamento, il volume della sostanza è diminuito (questo si osserva quando il fango si asciuga). La compressione orizzontale ha portato alla struttura caratteristica dei pilastri esagonali. Secondo un'altra versione, il motivo della formazione di tale struttura è la convezione in un liquido viscoso raffreddato dall'alto.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | flickr.com

Come si sono formate queste bizzarre colonne? Secondo una versione, circa 50-60 milioni di anni fa, durante il Paleogene, il sito di Antrim era soggetto a un'intensa attività vulcanica, quando il basalto fuso penetrò attraverso i sedimenti, formando estesi altipiani lavici. Con un rapido raffreddamento, il volume della sostanza è diminuito (questo si osserva quando il fango si asciuga). La compressione orizzontale ha portato alla struttura caratteristica dei pilastri esagonali. Secondo un'altra versione, il motivo della formazione di tale struttura è la convezione in un liquido viscoso raffreddato dall'alto.

La pavimentazione dei giganti appartiene alla Fondazione Nazionale, che organizza l'accesso dei turisti ed è impegnata nella protezione di questo oggetto. Più di un milione di persone visitano questo luogo ogni anno. I visitatori possono camminare lungo le colonne di basalto, che si trovano in riva al mare, scattare foto e vivere un'esperienza indimenticabile.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | flickr.com

La pavimentazione dei giganti appartiene alla Fondazione Nazionale, che organizza l'accesso dei turisti ed è impegnata nella protezione di questo oggetto. Più di un milione di persone visitano questo luogo ogni anno. I visitatori possono camminare lungo le colonne di basalto, che si trovano in riva al mare, scattare foto e vivere un'esperienza indimenticabile.

 

4 Jurassic Beach, Inghilterra

Questa incredibile Jurassic Coast si trova nel sud dell'Inghilterra ed è composta da 155 km di costa scoscesa. Le rocce trovate qui appartengono all'era mesozoica e coprono un periodo di 185 milioni di anni. Per più di 300 anni, il paesaggio locale è stato osservato e studiato dagli scienziati.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | shutterstock.com

Questa incredibile Jurassic Coast si trova nel sud dell'Inghilterra ed è composta da 155 km di costa scoscesa. Le rocce trovate qui appartengono all'era mesozoica e coprono un periodo di 185 milioni di anni. Per più di 300 anni, il paesaggio locale è stato osservato e studiato dagli scienziati.

La spiaggia di Jurassic è chiamata Dorsetshire e East Devon Coast. Nel 2001 è stato inserito nel Regno Unito come patrimonio mondiale dell'UNESCO. Questo è il primo sito naturale del patrimonio mondiale nel paese.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | shutterstock.com

La spiaggia di Jurassic è chiamata Dorsetshire e East Devon Coast. Nel 2001 è stato inserito nel Regno Unito come patrimonio mondiale dell'UNESCO. Questo è il primo sito naturale del patrimonio mondiale nel paese.

Secondo gli esperti del Comitato del Patrimonio Mondiale, l'inclusione della costa nell'elenco migliorerà notevolmente la tutela del territorio, particolarmente importante a livello regionale. Già nella fase della nomina, una maggiore attenzione dei media all'oggetto ha aumentato l'entusiasmo tra i residenti locali. Il Comitato del Patrimonio Mondiale ha raccolto fondi per la costruzione di una nuova linea costiera di autobus. Con il supporto di BP è stata pubblicata una guida alla Jurassic Coast.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | shutterstock.com

Secondo gli esperti del Comitato del Patrimonio Mondiale, l'inclusione della costa nell'elenco migliorerà notevolmente la tutela del territorio, particolarmente importante a livello regionale. Già nella fase della nomina, una maggiore attenzione dei media all'oggetto ha aumentato l'entusiasmo tra i residenti locali. Il Comitato del Patrimonio Mondiale ha raccolto fondi per la costruzione di una nuova linea costiera di autobus. Con il supporto di BP è stata pubblicata una guida alla Jurassic Coast.

L'apertura del Centro di studi giurassici a Lyme Regis ha consentito lo svolgimento di studi sul campo nelle scienze naturali sulla costa giurassica. Dal marzo 2010 si tengono corsi di geologia, etimologia, mineralogia, paleontologia per studenti di vari livelli con il supporto del Natural History Museum (Londra).

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | shutterstock.com

L'apertura del Centro di studi giurassici a Lyme Regis ha consentito lo svolgimento di studi sul campo nelle scienze naturali sulla costa giurassica. Dal marzo 2010 si tengono corsi di geologia, etimologia, mineralogia, paleontologia per studenti di vari livelli con il supporto del Natural History Museum (Londra).

L'intera lunghezza della spiaggia di Jurassic può essere percorsa a piedi lungo il South West Coast Path. Tuttavia, i turisti dovrebbero essere consapevoli che questa è una zona piuttosto pericolosa. Frane e frane sono una costante dell'evoluzione di questa costa. Ad esempio, il 6 maggio 2008, un tratto di costa lungo 400 metri è cambiato radicalmente dopo una frana che è stata descritta come la peggiore degli ultimi 100 anni. Nel 2012, c'è stata una fatalità quando 400 tonnellate di roccia sono cadute su una spiaggia nel villaggio di Burton Bradstock e nel 2016 c'è stata un'altra caduta da una scogliera nel villaggio di West Bay West Bay, vicino alla città di Bridport.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | shutterstock.com

L'intera lunghezza della spiaggia di Jurassic può essere percorsa a piedi lungo il South West Coast Path. Tuttavia, i turisti dovrebbero essere consapevoli che questa è una zona piuttosto pericolosa. Frane e frane sono una costante dell'evoluzione di questa costa. Ad esempio, il 6 maggio 2008, un tratto di costa lungo 400 metri è cambiato radicalmente dopo una frana che è stata descritta come la peggiore degli ultimi 100 anni. Nel 2012, c'è stata una fatalità quando 400 tonnellate di roccia sono cadute su una spiaggia nel villaggio di Burton Bradstock e nel 2016 c'è stata un'altra caduta da una scogliera nel villaggio di West Bay West Bay, vicino alla città di Bridport.

 

5. La più grande spiaggia artificiale, in Giappone

La spiaggia artificiale più grande del mondo, chiamata Ocean Dome, si trova nel parco acquatico Seagaia, nella città centrale di Miyazaki, in Giappone. È stato riconosciuto come il più grande parco acquatico al coperto del mondo e questo risultato è stato registrato nel Guinness dei primati. La cupola del parco acquatico è lunga 300 metri e larga 100 metri.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | flickr.com

La spiaggia artificiale più grande del mondo, chiamata Ocean Dome, si trova nel parco acquatico Seagaia, nella città centrale di Miyazaki, in Giappone. È stato riconosciuto come il più grande parco acquatico al coperto del mondo e questo risultato è stato registrato nel Guinness dei primati. La cupola del parco acquatico è lunga 300 metri e larga 100 metri.

La spiaggia ha un vulcano artificiale che erutta fiamme, sabbia artificiale, palme artificiali e sopra di essa c'è il tetto retrattile più grande del mondo, che fornisce un cielo blu costante, anche in una giornata piovosa. Il vulcano erutta ogni 15 minuti ed erutta in fiamme ogni ora, e onde incredibili si infrangono sulla spiaggia per la gioia dei surfisti.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | flickr.com

La spiaggia ha un vulcano artificiale che erutta fiamme, sabbia artificiale, palme artificiali e sopra di essa c'è il tetto retrattile più grande del mondo, che fornisce un cielo blu costante, anche in una giornata piovosa. Il vulcano erutta ogni 15 minuti ed erutta in fiamme ogni ora, e onde incredibili si infrangono sulla spiaggia per la gioia dei surfisti.

Il parco acquatico è dotato di una cupola apribile, all'interno della quale la temperatura dell'aria non scende al di sotto dei 30 °C e l'acqua non è mai più fredda di 28 °C tutto l'anno. La spiaggia sabbiosa ha una superficie di 12000 metri quadrati, e l'"oceano" è sei volte più grande della piscina olimpionica, riempita con 13 tonnellate di acqua clorata non salata.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | wikipedia.org

Il parco acquatico è dotato di una cupola apribile, all'interno della quale la temperatura dell'aria non scende sotto i 30 °C e l'acqua non scende mai più fredda di 28 °C tutto l'anno. La spiaggia sabbiosa si estende su una superficie di 12000 metri quadrati e l '"oceano" è sei volte più grande di una piscina olimpionica, riempita con 13500 tonnellate di acqua clorata e non salata.

Fino a 10.000 persone possono rilassarsi contemporaneamente in un simile parco acquatico. Seagaia Ocean Dome è stato inaugurato nel 1993, con il maggior numero di visitatori nel 1995: 1 persone. E la cosa più interessante: una vera spiaggia sulla costa del Pacifico è a soli 250.000 metri da questo resort!

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | flickr.com

Fino a 10.000 persone possono rilassarsi contemporaneamente in un parco acquatico di questo tipo. Il Seagaia Ocean Dome è stato inaugurato nel 1993, il maggior numero di visitatori è arrivato nel 1995: 1,25 milioni di persone. E la cosa più interessante è che a soli 300 metri da questo resort si trova una vera e propria spiaggia della costa del Pacifico!

Nonostante la sua imponenza, il parco acquatico si è rivelato un progetto in perdita: nel 2000 il suo debito ammontava a 2,5 miliardi di dollari. Durante la crisi economica fu ceduta, nel 2002 il parco acquatico riprese i suoi lavori. Il 1 ° ottobre 2007, l'Ocean Dome è stato chiuso per lavori di ristrutturazione e ristrutturazione. E, sfortunatamente, dieci anni dopo, è stata demolita nel 2017, un anno dopo che la nuova società Sheraton ha revisionato il complesso Seagaia, che non includeva la cupola.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | flickr.com

Nonostante la sua imponenza, il parco acquatico si è rivelato un progetto in perdita: nel 2000 il suo debito ammontava a 2,5 miliardi di dollari. Durante la crisi economica fu ceduta, nel 2002 il parco acquatico riprese i suoi lavori. Il 1 ° ottobre 2007, l'Ocean Dome è stato chiuso per lavori di ristrutturazione e ristrutturazione. E, sfortunatamente, dieci anni dopo, è stata demolita nel 2017, un anno dopo che la nuova società Sheraton ha revisionato il complesso Seagaia, che non includeva la cupola.

 

6. Spiaggia con una nave, Grecia

Navagio Beach, conosciuta anche come Shipwreck Beach (Navagio Beach, Shipwreck Beach) si trova nel nord-ovest dell'isola di Zante (Isole Ionie, Grecia). La "perla" di questa spiaggia è una nave arrugginita e semisepolta e migliaia di turisti ogni anno scattano foto sullo sfondo e graffiano i loro nomi sui lati.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | flickr.com

Navagio Beach, conosciuta anche come Shipwreck Beach (Navagio Beach, Shipwreck Beach) si trova nel nord-ovest dell'isola di Zante (Isole Ionie, Grecia). La "perla" di questa spiaggia è una nave arrugginita e semisepolta e migliaia di turisti ogni anno scattano foto sullo sfondo e graffiano i loro nomi sui lati.

"Navaio" è tradotto dal greco come un naufragio. Così ha preso il nome da un incidente: nel 1980, la polizia costiera greca ha inseguito la nave di contrabbando Panagiotis, che trasportava un carico di "sigarette, vino e donne" dalla Turchia all'Italia. I criminali hanno fatto arenare la nave, l'hanno affondata e sono fuggiti su barche. Un paio d'anni dopo, una tempesta ha gettato la nave sulla spiaggia, e da allora è rimasta lì, arrugginita e semicoperta di sabbia. Da allora la baia è stata chiamata Baia dei Contrabbandieri.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | flickr.com

"Navaio" è tradotto dal greco come un naufragio. Così ha preso il nome da un incidente: nel 1980, la polizia costiera greca ha inseguito la nave di contrabbando Panagiotis, che trasportava un carico di "sigarette, vino e donne" dalla Turchia all'Italia. I criminali hanno fatto arenare la nave, l'hanno affondata e sono fuggiti su barche. Un paio d'anni dopo, una tempesta ha gettato la nave sulla spiaggia, e da allora è rimasta lì, arrugginita e semicoperta di sabbia. Da allora la baia è stata chiamata Baia dei Contrabbandieri.

La spiaggia è circondata su tutti i lati da scogliere calcaree bianche a strapiombo che variano in altezza da 45 a 225 metri, quindi è raggiungibile solo dall'acqua. Nel punto più alto, di quelli che circondano la spiaggia, c'è un osservatorio, dal quale scende una ripida scalinata. I BASE jumper saltano spesso da queste scogliere da maggio a fine settembre.

L'immagine si ingrandisce quando si fa clic su di essa | shutterstock.com

La spiaggia è circondata su tutti i lati da scogliere calcaree bianche a strapiombo che variano in altezza da 45 a 225 metri, quindi è raggiungibile solo dall'acqua. Nel punto più alto, di quelli che circondano la spiaggia, c'è un osservatorio, dal quale scende una ripida scalinata. I BASE jumper saltano spesso da queste scogliere da maggio a fine settembre.

 

Lucky Bay Beach (Spiaggia del Canguro)

 

Boulders Beach (Spiaggia dei pinguini)

 

Selciato del gigante (spiaggia con colonne)

 

Jurassic Coast (Jurassic Beach)

 

Ocean Dome (La più grande spiaggia artificiale)

 

Spiaggia del naufragio (Spiaggia del naufragio)